Come racconta Mario Bonaccorso, intervistato dall’Agenzia DIRE, Raul Gardini fu, grazie alle sue intuizioni, uomo del terzo millennio con 30 anni di anticipo. Il progetto bioetanolo, per utilizzare le allora eccellenze agricole, infatti nacque da lui già negli anni ’80. Significativo fu poi anche la creazione del Centro Ricerche Fertech da cui si sviluppò in seguito Novamont. E ancora fu lui a parlare per primo dell’utilizzo degli scarti nella farmaceutica. Che fosse un precursore, inoltre, è dimostrato dal fatto che non c’è prodotto da lui pensato allora che oggi non sia sul mercato.

I nostri riferimenti: L’uomo che inventò la bioeconomia, di M. Bonaccorso