Qualcuno l’ha già definita la fine dell’era dei rifiuti. Ma forse è meglio dire che sta iniziando una fase del tutto nuova, a suo modo rivoluzionaria. Quella in cui i rifiuti non saranno più rifiuti.
Un nuovo “pacchetto di direttive europee”, infatti, dedicato interamente all’Economia circolare, lancia regole nuove per le quali tutti i materiali che compongono tutti i prodotti di consumo dovranno essere recuperati e riciclati.
In breve tempo, tutte le imprese italiane dovranno organizzarsi in “sistemi collettivi” per fare in modo che tutti i loro prodotti – dalle scarpe ai materiali da costruzione; dai materassi ai mobili, all’abbigliamento e così via – siano recuperati e riciclati in base a una serie di obiettivi stabiliti caso per caso.
Si tratta di un grande progetto industriale, sociale e ambientale che cambierà i nostri stili di vita e di consumo.


Paola Ficco, giurista e direttrice della Rivista “Rifiuti”, spiega nel dettaglio come sarà possibile realizzare questo ambizioso obiettivo.

I nostri riferimenti: “Rifiuti – Bollettino di informazione normativa” e “Osservatorio di normativa ambientale” in ReteAmbiente.

(Radio24-Darwin: “Le nuove normative europee sull’Economia circolare”)