Strumenti e idee per coniugare innovazione tecnologica e sociale

Lo scopo è mettere a fuoco le principali innovazioni che la digitalizzazione fornisce all’economia circolare e sviluppare un confronto sugli effetti che esse possono produrre.
Qualità, quantità ed efficacia nella modalità di circolazione, accesso e utilizzo sono fattori cruciali per il successo tanto di modelli di business quanto di progetti industriali che hanno l’obiettivo di generare impatti sociali e ambientali positivi nei territori in cui operano.
La possibilità di una piena espressione del potenziale rigenerativo e ridistributivo dell’economia circolare sta trovando nelle applicazioni di intelligenza artificiale e nei sistemi di rete l’infrastruttura fondamentale.
Se la loro funzione è evidente in fenomeni come la transizione verso modelli product-as-a-service o di sharing economy, è altrettanto insostituibile nel favorire tutti i processi di “ricircolo” delle materie.

Partecipano alla conferenza:
Lorenzo Fioramonti – Economista, già Ministro all’Istruzione, Università e Ricerca
Guido Porro – AD di Dassault Systèmes
Stefano Belletti – Executive & Partner IBM Global Business Services
Camilla Colucci – Co-Founder Circularity
Daniele Bettini – giornalista

I nostri riferimenti: Rivista “Materia Rinnovabile“, “Economia Circolare per tutti” di W. R. Stahel, “Che cosa è l’Economia Circolare” di E. Bompan e I. N. Brambilla, “Corporation 2020” di P. Sukhdev, “Economia dell’abbastanza” di D. Coyle ed “Economia innovatrice” di A. Di Stefano e M. Lepratti